Granfondo Città di Padova – Cicli Olympia: un ritorno in grande stile

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

PADOVA. Domenica 29 agosto Prato della Valle è tornato ad accogliere la Granfondo Città di Padova – Cicli Olympia. 1200 appassionati hanno preso il via alle 8 in punto di mattina e si sono cimentati su un percorso di 99,8 chilometri.

I granfondisti si sono misurati su di un tracciato ondulato nel cuore dei Colli Euganei, con le salite di Teolo, del Monte Versa e di Val Pomaro a fare la maggiore selezione tra gli atleti, prima del gran finale in Prato della Valle. Ad imporsi è stato Andrea Pisetta (Biemme Garda Sport), bravo a staccare tutti e giungere in solitaria al traguardo, costringendo Federico Vilella (New Molini Dolo) ad accontentarsi del secondo posto e Fabio Fadini (Team Morotti) del terzo. Tra le donne, invece, alza le braccia al cielo Anna Biani (Terre Bianche MTB), con Emilie Bottini (Zerotest) seconda e Alessia Bortoli (Torre Bike) terza.
A salutare i partecipanti alla partenza c’era l’Assessore allo sport del Comune di Padova Diego Bonavina, che ha voluto fare i suoi omaggi alla S.C. Padovani, capitanata dal Presidente Galdino Peruzzo, partito col dorsale n°1, ma con anche l’ex professionista Alberto Ongarato e Martino Scarso a tenere alto l’onore della storica società organizzatrice. Proprio Galdino, al termine dell’evento, è stato premiato come Campione del Mondo della Ristorazione con la sua Polo Ristorazione. Non sono mancati gli ospiti d’onore, con Fausto Pinarello in primis in rappresentanza del Grand Prix Maglia Nera, circuito di cui anche la Granfondo Città di Padova – Cicli Olympia fa parte, e l’ex professionista Filippo Pozzato, organizzatore del Giro del Veneto e della Veneto Classic per professionisti.
“Dopo tanti annullamenti e spostamenti, poter tornare con la Granfondo Città di Padova – Cicli Olympia è veramente un sollievo – ha commentato il Presidente Galdino Peruzzo -. Siamo contenti anche per i numeri raccolti, con ben 1200 iscritti nonostante l’annata complicata. Dopo tante edizioni Prato della Valle e la provincia padovana continuano ad avere il loro fascino e, in più, quest’anno il clima era veramente ideale, senza un caldo eccessivo e una leggera brezza ideale per andare in bicicletta”.
“È sempre un piacere venire a trovare gli amici della Società Padovani – ha invece detto Pozzato -. Con loro stiamo mettendo in piedi la storica classica del Giro del Veneto, accogliendo la richiesta della Regione. Un grande grazie va al Comune di Padova che ci sta appoggiando in toto, speriamo di poter organizzare una bella gara che da troppo manca al calendario. L’appuntamento è per il 13 ottobre”.
Il nostro ringraziamento va a tutti coloro che hanno onorato questa edizione della granfondo, agli organizzatori e ai 280 i volontari che hanno garantito la buona riuscita della manifestazione. Appuntamento a tutti al 2022!

Le classifiche

La tua email › a proposito di te

PUOI ESSERE IL PRIMO A SAPERLO!

Iscriviti alla nostra newsletter e resta aggiornato sulle nostre ultime e migliori offerte sui prodotti.

Newsletter