Daniele Braidot detta legge alla Mediterranean Epic

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Una Olympia F1-X sale sul gradino più alto della Mediterranean Epic. Il merito è di Daniele Braidot che, dopo essersi aggiudicato la seconda tappa, ha regalato alla nazionale italiana la vittoria nella classifica finale della marathon a tappe spagnola.

Daniele ha finalizzato in modo impeccabile la straordinaria prova corale della rappresentativa azzurra, in grande evidenza sia in campo maschile, sia fra le ragazze. Già si era capito quanto fosse in forma nel secondo giorno di gara, a Castellòn, dove il biker del C.S. Carabinieri Olympia Vittoria aveva preceduto l’olandese Becking e il fratello Luca. Successivamente, conquistato il primato in classifica, Daniele ha saputo amministrare abilmente il suo vantaggio, dimostrando di meritarsi in pieno lo scettro di questa edizione della Mediterranean Epic.

La tappa conclusiva, a Orfopesa del Mar, era una granfondo di 48 chilometri e 1.050 metri di dislivello. Una frazione veloce, con una parte del percorso ricavato sulla spiaggia, che ha visto una decina di corridori raggrupparsi nelle posizioni di testa alla corsa nel finale. Daniele Braidot ha ottenuto il terzo posto di giornata, tenendosi stretta la maglia di leader con un secondo di vantaggio su fratello Luca. Terzo l’austriaco Geismayr.

La tua email › a proposito di te

PUOI ESSERE IL PRIMO A SAPERLO!

Iscriviti alla nostra newsletter e resta aggiornato sulle nostre ultime e migliori offerte sui prodotti.

Newsletter