4 Island: Claudia Peretti conquista con Costanza Fasolis tre vittorie di tappa e l’argento finale

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Cinque giorni di gara, 272 chilometri e 5.890 metri di dislivello attraverso i paesaggi incantevoli delle isole dell’alto Adriatico Krk, Rab, Cres, Losjni: è l’edizione 2022 della 4 Islands Epic MTB, un evento World Series Marathon che ha visto la partecipazione di squadre provenienti da 35 nazioni. A tenere alti i colori dell’Italia nella competizione femminile è stata la coppia mista Olympia-RDR Italia formata dalla nostra Claudia Peretti e da Costanza Fasolis. 

Già nel prologo hanno messo in chiaro potenziale e ambizioni, conquistando la vittoria davanti alla formazione più agguerrita, quella formata dalla bosniaca Tanovich e dalla tedesca Dohr.

Nella seconda e nella terza tappa le italiane non sono riuscite a lottare per il podio ma hanno cercato di mantenersi comunque nelle posizioni alte degli ordini d’arrivo. Un’altra stoccata è arrivata nel quarto giorno di gara, con Peretti-Fasolis in vantaggio di 4’ su Steinburg-Wust, e finale col botto nella tappa 4: terza vittoria di giornata con 3’47’’ di margine al traguardo rispetto a Nay-Bunter, le seconde arrivate. 

La somma dei tempi non ha premiato fino in fondo gli sforzi di Claudia Peretti e Costanza Fasolis, a cui è andato il secondo posto nella classifica generale alle spalle di Lejla Tanovich e Stephanie Dohrn. Terze Greete Steinburg and Janina Wust.

Claudia Peretti, piemontese classe 1998, bronzo all’italiano e 13^ al mondiale marathon 2021, corre per l’Olympia Factory Team ed è diretta da Marzio Deho. «Purtroppo Costanza è caduta nella prima tappa e si è ferita ad un gomito – racconta Claudia -. Abbiamo perso molto tempo rispetto alle avversarie e così, pur avendo ottenuto tre vittorie di tappa, ci è sfuggita la classifica generale. Nelle terza e seconda tappa i percorsi erano molto difficili da interpretare e lì ci siamo prese la rivincita, perché dal punto vista tecnico eravamo le più brave. Alla fine siamo arrivate seconde, come l’anno scorso». 

«Per quanto mi riguarda è stata la prima volta alla 4 Island con una full suspended, e ho capito tutti i vantaggi della Olympia biammortizzata in una competizione di questo tipo – prosegue Claudia Peretti -. La F1-X in discesa mi ha permesso di fare la differenza e anche sui tratti con molta roccia mi ha aiutato notevolmente, permettendomi di recuperare meglio e di avere un rendimento complessivamente più elevato».  

          

 

La tua email › a proposito di te

PUOI ESSERE IL PRIMO A SAPERLO!

Iscriviti alla nostra newsletter e resta aggiornato sulle nostre ultime e migliori offerte sui prodotti.

Newsletter